SISUS Alloggi – Foggia

SISUS Alloggi – Foggia

“POR PUGLIA 2014-20 – Asse XII – Azione 12.1 – “Rigenerazione Urbana Sostenibile” Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile (SISUS) “Il Borgo Reale, il Borgo Possibile”. RISTRUTTURAZIONE ‘EX ISTITUTO D’ARTE’ DI VIA SAN SEVERO PER 28 ALLOGGI DI EDILIZIA SPERIMENTALE, RIMOZIONE DI SUPERFETAZIONI E BARACCHE E INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE NELL’AREA DEL REGIO TRATTURO IN PROSSIMITÀ DELLA CHIESA DELLE CROCI

Committente:

Comune di Foggia (Fg)

Descrizione:

L’attuazione dell’intervento in oggetto si pone in continuità con le politiche di riqualificazione del contesto di riferimento, avviate e perseguite nell’ultimo decennio.

Si tratta di due interventi complementari: il primo prevede la demolizione dei capannoni esistenti in via San Severo, che un tempo ospitavano gli spazi annessi all’Istituto d’arte e oggi non più utilizzati con la conseguente realizzazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica sperimentale, il tutto finalizzato a contribuire alla risoluzione del disagio abitativo nell’ambito del Rione Candelaro e Borgo Croci. Il secondo intervento, invece, riguarda la riqualificazione della piazza compresa tra largo Sant’Anna, Via Calvario e Viale Dauno, denominata “Largo Dauno” e prevede la demolizione degli edifici residenziali denominati “baracche” e delle superfetazioni aggregatesi nel tempo, posizionate nell’area del Regio Tratturo e la successiva riqualificazione di tale area fortemente degradata.

Il nuovo complesso, composto da 28 alloggi, si articola in due corpi di fabbrica compositivamente e planimetricamente analoghi, dotati di un piano semi interrato, adibito ad autorimessa, piano rialzato, quattro livelli superiori e un lastrico solare praticabile. Tutti gli alloggi sono stati progettati nel rispetto dei requisiti minimi dimensionali per favorire l’accessibilità e la visitabilità, mediante la predisposizione di tutti quei dispositivi funzionali per il superamento delle barriere architettoniche, quali maniglioni nei wc, dispositivi elettronici di funzionamento dei sistemi di oscuramento, etc.

Particolare attenzione è stata posta nei riguardi del benessere dell’abitare, al risparmio energetico ed al contenimento nell’uso delle risorse naturali, così come all’impiego di materiali. Sono stati perseguiti gli obiettivi di risparmio della risorsa naturale acqua, prevedendo la raccolta delle acque meteoriche ed il loro utilizzo per gli orti-giardino e quelli del raggiungimento di adeguati livelli di benessere termo-igrometrico, specie con riguardo alla qualità dell’aria e al raffrescamento estivo degli alloggi e di protezione contro il rumore. La sistemazione esterna di pertinenza delle palazzine prevede l’inserimento di spazi di verde, ampie aiuole con essenze arboree, all’interno delle superfici pavimentate destinate a marciapiedi. Le opere di urbanizzazione, funzionali agli interventi edilizi, saranno quelle necessarie a garantire la loro accessibilità, funzionamento e il loro corretto collegamento alle reti tecnologiche cittadine.

Per il secondo intervento, la filosofia progettuale è stata concepita a partire dal prosieguo naturale dell’asse delle Croci, la valorizzazione del tratturo Foggia–Celano, la concentrazione di uno spazio verde per i fruitori della zona e un’ulteriore parte a verde che evochi il simbolismo principale della città di Foggia, le “tre fiammelle”. Tale studio è stato l’espressione della città di Foggia nei suoi simboli cardine.

Per attuare tale realizzazione bisognerà innanzitutto demolire le strutture abitative abusive, realizzate in lamiera, che insistono sull’ambito di intervento, per poter procedere alla realizzazione dell’area a verde.

Gli occupanti verranno trasferiti in un idoneo edificio per civili abitazioni, che il comune si appresterà a realizzare, confermando il duplice atto di dignità del presente progetto, sia in termini urbanistici, riqualificando un’area altamente degradata e in termini sociali, offrendo una degna dimora a chi non ha possibilità.

I risultati attesi sono relativi alla rimozione di uno dei detrattori del paesaggio urbano diffusi nell’ambito di riferimento e al contempo della realizzazione di una struttura pubblica capace, con un uso parsimonioso delle risorse, di contribuire alla risoluzione delle criticità di abitare sostenibile fortemente presenti nell’area individuata come ambito della SISUS suddetta.

Caratteristiche:

L’intervento è finanziato nell’ambito della Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile dell’avviso regionale di cui alla DGR n. 650 del 04/05/2017 per la selezione di Aree Urbane e Autorità Urbane per l’attuazione di interventi di Rigenerazione Urbana con le risorse del Programma Operativo Regionale FSE-FESR 2014-2020 – Asse XII – Azione 12.1 e, in modo specifico, nell’ambito di quanto previsto dall’Azione 9.13 “interventi per la riduzione del disagio abitativo”, ovvero la realizzazione di strutture pubbliche con destinazione residenziale e caratteristiche innovative per la risoluzione di criticità legate all’abitare. L’importo complessivo per la realizzazione delle opere ammonta a € 3.531.043,30.

Stato:

Redatti progetto definitivo ed esecutivo.

FINEPRO S.r.l.
Via Nino Rota, 3
70011 Alberobello (BA)
t. +39 080 432 56 41