Museco – Conversano

Museco – Conversano

“Allestimento del polo museale Museco del Castello Acquaviva D’Aragona: 1° stralcio funzionale”

Committente:

Comune di Conversano (Ba)

Descrizione:

Il Castello Acquaviva D’Aragona di Conversano, costruito dai Normanni intorno al 1054, sorge a ridosso delle antiche mura megalitiche della città di Norba, toponimo originario della città di Conversano, nella parte nord del centro antico della città e a margine dello stesso, alla sommità di un colle da cui si domina tutta la piana circostante che si estende fino al mare.

Il progetto ha come oggetto, da un lato, il recupero di tipo fisico-funzionale di alcuni ambienti di proprietà dell’Amministrazione Comunale, frutto anche di nuove acquisizioni e di spazi esterni ad essi connessi e dall’altro, l’allestimento degli stessi da adibire a “Museo del Castello” come principio della visita al polo museale organico interno al castello, valorizzando al contempo il sistema di accesso originario al Castello in epoca medievale.

L’area del Castello oggetto dell’intervento è stata individuata prevalentemente nell’ala sud-est del castello che comprende i locali adiacenti all’ingresso monumentale del castello destinati al controllo e alla gestione del pubblico, il cortile detto “della cavallerizza” con i suoi spazi esterni e buona parte dei vani interni da esso accessibili, oltre che alcuni ambienti attigui alla Torre Maestra a piano primo e un ambiente a secondo piano in adiacenza alla Torre Narracci.

La collocazione del museo all’interno del castello è di per sé significativa in quanto il castello recuperato costituisce, per la sua grande valenza storica, architettonica e artistica, parte significativa ed essenziale del museo, con una perfetta integrazione con i reperti presenti all’interno delle sale recuperate.

Al fine di perseguire gli obiettivi di cui al presente progetto, le opere edilizie e di restauro sono state individuate nel restauro e recupero sia degli ambienti interni, con la nuova pavimentazione in pietra di Trani, il consolidamento delle superfici e il restauro delle murature da lasciare a faccia vista per la messa in evidenza e valorizzazione delle mura megalitiche e delle strutture castellane originarie dell’epoca normanna, sia degli ambienti esterni, riguardanti l’esecuzione di scavi e vespai con recupero del basolato e restauro delle cortine murarie. L’intervento nelle aree interessate, inoltre, è stato completato con la realizzazione di scavi archeologici con valorizzazione delle mura megalitiche e il restauro degli affreschi.

Gli arredi per l’esposizione di opere e/o reperti archeologici, nonché per la fruizione del percorso di visita, sono stati individuati in vetrine orizzontali e verticali, complete di sistemi di illuminazione controllo dell’umidità relativa, pannelli didascalici, sedute, videowall illustrativo per la proiezione di filmati, tavolo multimediale per approfondimenti di tipo storico-architettonico-artistico. La visita, inoltre, sarà guidata attraverso tecnologie wireless del tipo BLE (beacon), attraverso i quali il visitatore, mediante l’impiego di supporti digitali, potrà ricevere tutta una serie di informazioni legate al Castello durante il percorso di vista che si snoda tra gli spazi esterni ed interni dello stesso. Il sistema è molto funzionale anche per i non vedenti, dal momento che la lettura dei testi si attiva in automatico in prossimità del sensore.

Caratteristiche:

L’importo complessivo per la realizzazione dell’intervento ammonta a €.1.200.000,00. Finanziato nell’ambito del Patto per lo Sviluppo della Città Metropolitana di Bari, Linea di sviluppo n.4 “Turismo e Cultura”.

Stato:

Approvati progetto preliminare, definitivo ed esecutivo. In corso la realizzazione delle opere.

Category:

FINEPRO S.r.l.
Via Nino Rota, 3
70011 Alberobello (BA)
t. +39 080 432 56 41