L’ambito di intervento riguarderà il tratto del lungomare Cristoforo Colombo che si estende dalla Torre di Santo Spirito all’incrocio con Traversa Udine.

Questo tratto di costa urbana verte in una condizione di degrado: mancano spazi pedonali continui e protetti; non ci sono elementi di arredo urbano; la vegetazione è quasi totalmente assente; gli impianti tecnologici presenti sono malfunzionanti e/o carenti; il traffico intenso e l’inadeguatezza delle aree di sosta costringono gli automobilisti a ricorrere a soste selvagge.

Le grandi potenzialità di quest’area, che si estende per circa 14.930 mq, implicano necessariamente un intervento di riqualificazione che punti a rendere fruibili e funzionali gli spazi, trasformandoli, ad esempio, in sedi di manifestazioni fieristiche o commerciali, connesse ai settori dell’ittica, della nautica, del turismo, dei servizi balneari, ricreativi e sportivi.

A seguito dell’intervento, inoltre, sarebbe auspicabile incrementare la competitività del porto a livello locale ed extra-locale, per attrarre flussi turistici ed escursionistici.

Affinché la cittadinanza possa riappropriarsi di questa porzione di città e del rapporto con il mare, nel concepimento dell’idea progettuale si è data importanza alla pedonalizzazione di una porzione del lungomare, senza, tuttavia, sacrificare la viabilità carrabile, che sarà in parte riconfigurata.

Nello specifico, l’intervento si pone l’obiettivo di realizzare un sistema pedonale forte, continuo e sicuro che colleghi la città al mare, in modo da consentire una riorganizzazione degli spazi funzionale, destinati, separatamente, a pedoni, automobili e biciclette.

La realizzazione di un’area ciclo-pedonale favorirà la mobilità sostenibile, riducendo l’uso dell’automobile e il conseguente rischio di incidentalità; giovverà all’ambiente riducendo l’inquinamento atmosferico e acustico; migliorerà la qualità della vita, soprattutto ad anziani, bambini e persone con ridotte capacità motorie; migliorerà la fruibilità del centro cittadino.

La realizzazione e l’attrezzamento di aree per la sosta, opportunamente ombreggiate; l’impiego di elementi di pubblica illuminazione ed arredo urbano dal design funzionale ed accattivante; la piantumazione di alberi dalle origini locali completeranno questo ambizioso progetto di riqualificazione.

L’intervento porterà alla valorizzazione dell’immagine paesaggistica, storico –architettonica e culturale di Santo Spirito, che comporterà benefici economici anche alle attività commerciali già presenti nell’area di intervento stimolandole, addirittura, alla collaborazione e all’adeguamento alle nuove regole di “decoro urbano”.